Maltempo in Sardegna, è allerta rossa. Scuole sbarrate a Cagliari, Quartu e Selargius

Nelle zone “critiche” della municipalità cagliaritana task force degli agenti della Municipale. Istituti scolastici chiusi in mezza Sardegna. Molti disagi, la Protezione civile pronta a intervenire.

Vista l’allerta di criticità elevata – il colore è quello “rosso”, cioè il livello più intenso – il sindaco di Cagliari, Massimo Zedda, quello di Quartu, Stefano Delunas, quello di Selargius, Gianfranco Cappai e il primo cittadino di Capoterra Francesco Dessì, hanno disposto, per la giornata di lunedì 28 settembre – la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado. A breve distanza, la stessa decisione è stata presa anche dai sindaci di Sinnai, Maracalagonis, Sestu, Assemini, Sarroch e Elmas. Nella serata hanno firmato per lo stop alle lezioni anche i sindaci dei principali centri del Sulcis, tra i quali Carbonia, Iglesias e Narcao, e quelli del Medio Campidano, Sanluri e Guspini. E tanti altri comuni sardi, nel giro delle prossime ore, potrebbero fare altrettanto. E cresce l’allarme e la paura in tutta l’Isola. Partendo da Pirri: da piazza Italia a via Dolianova, da via Sinnai a via Toti: i residenti di Pirri sono stati invitati dalla polizia Municipale a spostare le proprie vetture, e sono stati ritirati anche i contenitori di rifiuti. È tanta la paura, e il ricordo delle alluvioni degli ultimi anni è ancora vivo nella mente di tantissimi cittadini. In alcuni casi si è reso necessario far intervenire il carro attrezzi, perchè i proprietari delle automobili erano irreperibili. Il Comune di Cagliari ha diramato un avviso breve ma chiaro: per le prossime 36 ore si prevedono temporali, grandinate, fulmini e forti raffiche di vento. Un’allerta di livello “elevato”.

Sull’Asse Mediano di Cagliari e in più punti della Ss 131 – sia all’ingresso del capoluogo sardo che in prossimità di Sanluri – sono numerosi i casi di allagamento, con Protezione civile e Anas all’opera per limitare al massimo i disagi e garantire piena sicurezza agli automobilisti. L’allarme “rosso” riguarda metà Sardegna: Iglesiente, Campidano, Montevecchio-Pischilappiu-Tirso. Su Flumendosa, Flumineddu e Gallura, l’allerta è “arancione”. Sul Logudoro invece il livello di criticità è “giallo”, cioè ordinaria.

 

da: www.sardegnaoggi.it

LINK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.