Allerta Meteo: la tempesta polare si allontana verso est ma da ovest arriva un’altra perturbazione

Ultime nevicate residue al Sud, ma attenzione al fronte in arrivo da ovest: domani forte maltempo e ancora tanta neve.

Si sta allontanando verso est la tempesta polare che nel weekend e nella giornata odierna ha colpito l’Italia: oggi i picchi di freddo più intensi, che potranno essere “bissati” stasera e nella prossima notte. Stamattina le temperature hanno raggiunto i -13°C in Sila, -12°C al Terminillo, -11°C al Cimone, -10°C sull’Etna, -9°C al Partenio e a Rivisondoli in Abruzzo. Temperature molto fredde, seppur non glaciali come quelle del Nord e delle Alpi, ma al Nord è un freddo secco con cielo sereno o poco nuvoloso, mentre al Centro/Sud si sono verificate bufere di neve, localmente abbondante, fin su coste e pianure.

atessa (3)Le temperature stamattina sono scese di gran lunga sotto le medie anche in Liguria, al Centro e al Sud con -6°C a Grosseto e Arezzo, -5°C a Viterbo e Campobasso, -4°C a Firenze, Cosenza e L’Aquila, -3°C a Guidonia e Potenza, -2°C a Roma, Pisa, Tivoli, Monterotondo, Frosinone, Alghero, Olbia e Ciampino, -1°C a Locorotondo, Alberobello e Putignano, 0°C a Pescara, La Spezia, Vasto e Acquaviva delle Fonti, +1°C a Taranto, Foggia, Catanzaro e Latina, +2°C a Napoli, Catania, Genova, Ancona, Oristano, Fasano, Savona e Lecce, +3°C a Bari, Monopoli, Reggio Calabria, Messina, Termoli e Civitavecchia, +4°C a Siracusa e Agrigento, +5°C a Cagliari e Brindisi, +7°C a Palermo e Trapani.

imagesAdesso la situazione meteorologica è in timido miglioramento: le ultime nubi della “tempesta polare” si stanno allontanando verso sud/est, con residue precipitazioni nevose in Abruzzo, Molise, Puglia, Calabria meridionale e Sicilia nord/orientale. L’evento ha rispettato le attese delle previsioni con abbondanti nevicate fino a bassa quota. Le Regioni più colpite dalle precipitazioni, proprio come previsto, sono state Abruzzo e Molise nell’Adriatico e la Sicilia all’estremo Sud, ma il maltempo ha colpito anche le Marche, la Puglia, la Calabria (specie meridionale), la Basilicata e le zone interne della Campania.

italia europa oggiAdesso nelle prossime ore attenzione alla nuova perturbazione in arrivo da ovest: sta già provocando annuvolamenti al nord/ovest e in Sardegna dove sono in atto le prime deboli piogge, ma si intensificherà nel Mediterraneo dando vita domani,martedì 19 gennaio, ad un violento ciclone che attraverserà il basso Tirreno provocando forte maltempo al Sud, con nuove abbondanti nevicate a bassa quota soprattutto tra Campania, Basilicata e Calabria per il fenomeno del “cuscinetto freddo” che potrà portare sorprese nevose fin a quote molto basse, nonostante le temperature saranno in aumento (in libera atmosfera).

CampobassoLa “Tempesta Polare” non è stata un evento isolato, ma ha segnato la svolta stagionale: adesso l’inverno si scatena e continuerà nei prossimi giorni a portare sull’Italia freddo e nevicate a ripetizione, con obiettivo principale il Sud. Infatti la configurazione sinottica su scala Euro-Mediterranea rimarrà invariata, con un grande anticiclone ad occupare i settori occidentali del continente e il Nord Italia con le Regioni tirreniche, mentre il Centro/Sud e il versante Adriatico dell’Appennino rimarranno esposti ad irruzioni fredde provenienti da nord/est. La prossima, abbastanza intensa, nella seconda parte di questa settimana.

 

di: Peppe Caridi

da: www.meteoweb.eu

LINK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.