Torna lo Scirocco, meteo in peggioramento nel weekend con piogge e temporali

In arrivo una perturbazione che dovremo tenere sott’occhio perché pian piano andrà a strutturare una grossa Depressione destinata ad approfondirsi ulteriormente a contatto col nord Africa.

La Sardegna continua ad essere interessata da un modesto campo d’Alta Pressione, garante di tempo sostanzialmente buono. Nelle ultime 24 ore si sono affacciate nubi via via più consistenti lungo la fascia orientale e localmente nel cagliaritano, nubi annesse anche a qualche scroscio di pioggia orografica.

Tale cambiamento è stato incentivato dall’arrivo dello Scirocco, a sua volta sostenuto dall’ingresso di una perturbazione sulla Penisola Iberica. Ed è proprio questa perturbazione che dovremo tenere sott’occhio perché pian piano andrà a strutturare una grossa Depressione destinata ad approfondirsi ulteriormente a contatto col nord Africa.

L’evoluzione, lo diciamo subito, è particolarmente complessa in quanto i vari modelli di previsione non riescono a inquadrare al meglio l’esatta collocazione del Vortice. Quel che è certo è che il meteo è destinato a peggiorare nel weekend e nei primi giorni della settimana natalizia potremmo assistere a piogge davvero rilevanti lungo la fascia orientale. Ma andiamo con ordine.

Giovedì persisteranno condizioni di tempo buono, salvo qualche annuvolamento qua e là di poco conto. Al più potremmo osservare dei piovaschi tra Sarrabus, cagliaritano orientale e Ogliastra. Venerdì, invece, le prime piogge sparse dovrebbero affacciarsi in modo più convincente sempre nelle aree suddette. Sabato e domenica non dovrebbero esserci sostanziali cambiamenti, se non una parziale accentuazione dei fenomeni anche verso le coste del nuorese e della bassa Gallura. Altrove variabile, con presenza di ampie schiarite alternate a locali addensamenti.

Detto che la ventilazione è attesa dai quadranti sudorientali, quindi da Scirocco, prevediamo un deciso aumento delle temperature. Saliranno soprattutto le minime, che ovviamente risentiranno della circolazione meridionale e dell’aumento della nuvolosità.

Per quanto riguarda i primi giorni della prossima settimana, ci ripetiamo: potrebbero verificarsi le condizioni ideali per precipitazioni davvero violente in zone già pesantemente colpite dalla precedente ondata di maltempo. Per questo vi invitiamo a rimanere sintonizzati sulle nostre frequenze. Per ora è tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.